Coglia Coglia Coglia, il mio primo evento Gravel

Coglia Coglia Coglia 2020 si è tenuta il 22 febbraio 2020 a Bergamo, il giorno prima del primo decreto legge che introduceva le primissime misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019.

Quel giorno si corse l’ultima gara della Lombardia, e nessuno di noi avrebbe immaginato che per tanti sarebbe stato l’ultimo giro in bici ufficiale. Nessuno di noi avrebbe immaginato che a poche settimane di distanza una pandemia avrebbe stravolto la vita di tante persone, soprattutto di Bergamo.

Qualche settimana fa, seduto nella sala d’attesa di un Pronto Soccorso, durante una lunga attesa, ho iniziato a scrivere comunque l’articolo, cercando di non perdere la mia tipica autoironia e allegria, che ha sempre contraddistinto i miei articoli. Ma non ce l’ho fatta a finirlo.

L’articolo iniziava così:

Sono nato come un ciclista da strada, e non ho mai allontanato le mie ruote dal bitume.

Per me i copertoncini sono sempre stati del 23, e risento ancora del trauma per il recente passaggio a quelli da 25 mm, che non ho ancora digerito del tutto.

Ma nell’ultimo periodo un tarlo mi ha attanagliato la mente: ma perché tutti questi nuovi eventi gravel continuano ad aumentare? A cosa sarà dovuto tutto questo successo e reclutamento di nuovi adepti?

Non ho mai voluto approfondire l’argomento più del necessario, non ho nemmeno la bici adatta, e quindi queste domande sono rimaste senza risposte fino a quando ho incontrato “lui”, si proprio lui:

Meneghino Grionzi detto l’infame!

Questo Meneghino Grionzi, si è presentato a Bergamo come nemico e alla sua conquista, con tipica arroganza milanese, ma in cuor suo, sapeva benissimo che in Bergamo c’era una parte del suo cuore, ma non immaginava che a distanza di qualche settimana avrebbe pianto per loro.

Raccontare di come quel giorno mi sono divertito e provato questa esperienza nuova proprio non me lo sento in questo momento, preferisco lasciare parlare il silenzio e le sole foto a memoria di quel giorno.

Un ringraziamento particolare va al Team Gravel della Popolare che ha organizzato Coglia Coglia Coglia in maniera impeccabile, e poi a Giulio, di Decathlon Curno, per avermi procurato una Triban RC520 come test drive, davvero ottima!

E poi ringrazio il nuovo amico Lorenzo che mi ha accompagnato e fatto compagnia durante buona parte del percorso.

Dimentico qualcuno? si, il solito Davide… ma lui non lo ringrazierò mai.

Sono sicuro che molto presto l’italia ed in particolare Bergamo si rialzerà, e non vedo l’ora di pedalare ancora in quelle zone e continuare ad odiare i miei amati ciclisti della Popolare.

Video by Lorenzo

traccia Strava https://www.strava.com/activities/3122127836