Waiting for the Sun

Tutte le volte finisce l’estate mi presento a settembre con un sacco di propositi per i mesi di avvicinamento al nuovo anno, e come da tradizione, ogni anno non ne realizzo nemmeno uno.

Uno dei propositi che mi faccio da ben 5 anni è quello di partecipare alla Randonnèe del Solsitizo d’Inverno di Fabio, e come ogni anno per un motivo o per un altro non ci riesco mai. Fabio, scusami davvero, primo o poi prometto di farcela!

Il Rapha festive 500 non è preso minimamente in considerazione.

E’ come se entrassi in una specie di letargo da cui risvegliarsi il 7 gennaio, con qualche kg in più e con la voglia e l’entusiasmo di ripartire per un nuovo anno.

Quest’anno dovevo trovare qualcosa per uscire da questo letargo in anticipo, e con la continua insistenza di Andrea e Lorenzo ho provato ad andare a correre: prima  con un po’ di pianura e asfalto, e poi con qualche sterrato con leggere salitelle.

Parliamoci chiaro, ritmi tranquilli senza esagerare, ma ho pensato che con lo stimolo di qualcosa di nuovo riuscissi ad uscire dal mio letargo in anticipo.

Ora, come l’attesa dell’alba durante una corsa mattuttina, attendo il nuovo anno per un nuovo risveglio.

Auguro a tutti un buon 2017, ricco di sogni da realizzare, sia a livello sportivo che non.

Qualche sogno io ce l’ho già, e voi?

Ci vediamo l’anno prossimo!

 img-20161230-wa0001img-20161230-wa0002img-20161230-wa0003img-20161230-wa0004img-20161230-wa0005

0 Comments

  1. Magari allora non metterlo come obiettivo..così forse magari riesci ad andare..😊..scherzi a parte auguri di buon anno, con la speranza di riuscire a realizzare i sogni che hai in mente 😊

Rispondi